Il Forum ufficiale italiano SUZUKI DR 350
 
IndiceIndice  FAQFAQ  Lista UtentiLista Utenti  GruppiGruppi  Topic del momentoTopic del momento  RegistratiRegistrati  Accedi  

Condividere | 
 

 Compressore "fatto in casa"

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Antonio1460
Utente Esperto


Numero di messaggi : 563
Data d'iscrizione : 10.12.09

MessaggioTitolo: Compressore "fatto in casa"   Ven 10 Dic 2010 - 9:09

Probabilmente non interessa e non è il luogo adatto ma …… può essere utile!
Tutto nasce dalla necessità di avere un microbo per gonfiare le ruote in garage senza fare chiasso, che sia piccolo e portatile.
Certo non ci potete tirare gli utensili ad aria, ma pulire un carburatore, gonfiare, e soffiare piccole cose SI!
La cosa migliore è la silenziosità, quasi non si sente se è acceso (proprio per questo staccate la spina sempre).
Lista della spesa:
un estintore possibilmente con valvola di carica interna (dietro il manometro)
motore di frigorifero completo di parte elettrica (è meglio)
rubinetto 1/4” M/F con porta tubo
1 nipless 1/8”, un Tes da ¼” un viple da ¼”
1 manometro ¼,
pressostato per aria (anche uno per acqua può andare)
tubo di rame da ø6x1 circa 2 metri (basta anche meno)
2 raccordi a compressione per tubo di rame 6x1/4 M
1 raccordi a compressione per tubo di rame 6x1/8 M
1 manicotto da ¼”
2 curve M/F ¼”
1÷2 rotolino di teflon
Un supporto per motore e serbatoio (usate la fantasia)



Controllate che l'estintore sia sgonfio, in caso contrario provvedete, e svuotatelo dalla polvere SENZA respirarla. Svitate la testa (valvola), lavatelo e lasciatelo asciugare.
Togliete il manometro e tagliate una fettina di ottone per fare in modo che il nipless abbia più filetti per la tenuta.
Il grosso è fatto il resto è normale amministrazione.

Preparate il motore, dovete alimentare la terza bobina (di avviamento) per fare questo collegate alla fase il filo (nero che proviene dal termostato, provate ad alimentarlo e se tutto fila liscio pompa.
Tenete presente che spruzzerà un po’ d’olio: preparatevi con uno straccio. Tagliate con un taglia tubi il tubo da ø5 all’attaccatura del tubo che fuoriesce da motore, limate questo tubo per poter utilizzare il raccordo a compressione da 6x1/4.





Passiamo al pressostato, altro non è che un interruttore azionato dalla pressione che si ha all’interno della bombola; potete usarne sia uno per l’autoclave (7,00 euro) oppure uno specifico per aria (circa 12,00 euro). Entrambe hanno la regolazione differenziale ossia potete regolare la pressione massima di carica e la pressione di riaccensione del motore.
In pratica una volta caricata la bombola il motore lavorerà tra le due pressioni max e min di riavviamento. Un vantaggio ad utilizzare quello specifico per aria è che possiamo fare in modo che il circuito di mandata si scarichi una volta che il motore ha raggiunto la pressione fissata.

Per collegare la mandata (tubo in rame meglio di uno in gomma) diffidate dalle fascette se si sfilano sono proiettili. Per quanto riguarda le tenute usate il solito teflon. Per evitare di perdere molto olio ho fatto un tubo di mandata lungo, con spirale in verticale sperando che ridiscenda una volta spento.



Un particolare non necessario è la realizzazione del raccordo per il manometro che ho fatto, potete tranquillamente mettere un bullone da ø8 con dado e del mastice per tappare il foro della testa dell'estintore. Il manometro potete montarlo con un altro raccordo a T.
















Dalle foto si capisce poi come sono montate le varie parti, per l’assemblaggio fate un pochino di testa vostra….. alla fine lo state facendo voi.




Per la base ho usato un pezzo di profilato in alluminio… Organizzate un filtro in aspirazione, uno per la benzina con tubetto di raccordo in gomma andrà benissimo e costa un paio di euro.



Come vedete il compressore è molto economico, leggero e consuma pochissima energia elettrica.
In questa configurazione ho usato il pressostato per acqua, ma è pronto per l’inserimento di quello specifico con lo scarico dell’aria una volta raggiunta la pressione di taratura.
Infine ho tarato la valvola di sicurezza di cui è dotata la testa dell’estintore in modo che cominci a sfiatare intorno alle 6 atm, comunque non appena procuro un manometro con fondo scala maggiore rivedo la taratura e lo stacco del pressostato. Devo fissare il tutto alla base ed il gioco è fatto. Forse per aumentare la stabilità lo doterò di piedi o base più larga.
Devo mettere il filtrino in aspirazione, fissare il tutto alla base in alluminio e inventare una maniglia.
Alla prima prova tutto ok ha raggiunto 6 atm in tre minuti e dopo 24 ore ha perso un'atmosfera.
Direi più che valido.
Alla solita scusate l'esposizione, chiedete pure io ho il difetto di dare per scontate le cose



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Andrea Righini
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 2692
Data d'iscrizione : 13.08.10
Età : 55
Località : Bologna

MessaggioTitolo: Re: Compressore "fatto in casa"   Ven 10 Dic 2010 - 13:01

Ciao Antonio, bel lavoro te lo copio ! Una domada :la bombola può essere montata anche in orrizontale ,per contenere l'ingombro oppure ci sono delle controindicazioni ?Saluti Andrea
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Antonio1460
Utente Esperto


Numero di messaggi : 563
Data d'iscrizione : 10.12.09

MessaggioTitolo: Re: Compressore "fatto in casa"   Ven 10 Dic 2010 - 13:19

Ciao Andrea e .... grazie Embarassed
La bombola puoi montarla come vuoi
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Vixt
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 3352
Data d'iscrizione : 23.06.08
Età : 42
Località : Sassari

MessaggioTitolo: Re: Compressore "fatto in casa"   Ven 10 Dic 2010 - 18:58

Bel lavoretto proprio.
Quale è la capacità della bombola?Quanto tempo impiega a caricarla da 0 e quanto tempo impiega a portarla dalla pressione minima del pressostato alla massima?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
PISTY70
Utente Medio


Numero di messaggi : 90
Data d'iscrizione : 12.10.08
Località : QUARTUCCIU(CA)

MessaggioTitolo: Re: Compressore "fatto in casa"   Ven 10 Dic 2010 - 22:00

Anche io ne ho fatto uno....

Come potete vedere, ho utilizzato 2 piccoli estintori per auto, uniti tra loro tramite una T da 1/8

L'uscita sinistra, che adesso è tappata, è la predisposizione per il pressostato. Come ha detto Antonio, va benissimo quello per acqua. In quella centrale è collegato un regolatore di pressione.
In quella destra si può collegare un secondo serbatoio per avere più autonomia


Per l'uscita dell'aria ho preferito usare un tubo specifico per compressori. E' molto rigido e trasparente e si unisce tramite attacchi rapidi a pressione.
Ditemi se vi piace.
PISTY
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Joshy
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 527
Data d'iscrizione : 06.10.08
Età : 27
Località : Pergola (PU)

MessaggioTitolo: Re: Compressore "fatto in casa"   Sab 11 Dic 2010 - 13:48

WOW!!!

entrambi i lavori... uno spettacolo! cheers
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Antonio1460
Utente Esperto


Numero di messaggi : 563
Data d'iscrizione : 10.12.09

MessaggioTitolo: Re: Compressore "fatto in casa"   Lun 13 Dic 2010 - 8:02

Ciao F.....o alias Pisty70 bello!
Ho visto che hai usato per la mandata un tubo Rylsan, ma non ti da problemi? In passato in un altra realizzazione quando si scaldava mi si sfilava dal raccordo di botto e da allora solo rame.
Tu sei l'unico che io abbia visto utilizzare i giunti "tre pezzi" per un compressore! What a Face
Domanda ma per poter utilizzare l'aria, devi calcare la levetta dell'estintore? Non hai eliminato la valvola.... dalla foto sembra che ci sia ancora.
Dai facciamone uno più grande! Laughing Laughing
Ciao Antonio Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
PISTY70
Utente Medio


Numero di messaggi : 90
Data d'iscrizione : 12.10.08
Località : QUARTUCCIU(CA)

MessaggioTitolo: Re: Compressore "fatto in casa"   Lun 13 Dic 2010 - 14:15

Antonio1460 ha scritto:
Ciao F.....o alias Pisty70 bello!
Ho visto che hai usato per la mandata un tubo Rylsan, ma non ti da problemi? In passato in un altra realizzazione quando si scaldava mi si sfilava dal raccordo di botto e da allora solo rame.
Tu sei l'unico che io abbia visto utilizzare i giunti "tre pezzi" per un compressore! What a Face
Domanda ma per poter utilizzare l'aria, devi calcare la levetta dell'estintore? Non hai eliminato la valvola.... dalla foto sembra che ci sia ancora.
Dai facciamone uno più grande! Laughing Laughing
Ciao Antonio Very Happy

Allora il tubo non mi ha mai dato problemi.....almeno fino ad adesso...... Suspect Mentre quando usavo il tubo retinato ho avuto diverse volte il problema che descrivi, tanto che sono stato costretto ad assicurarlo con un cavo.
Il compressore è stato realizzato con pezzi che avevo a disposizione.....ma ti assicuro che anche il giunto a tre pezzi non mi ha mai dato problemi.

Se hai notato la levetta dell'estintore ha un chiodo che provvede a mantenerla schiacciata.... Shocked

Anche quello più grande lo avevo realizzato...... purtroppo i motori che avevo recuperato da uno sfasciacarrozze sono andati in fumo..... No e non sono + riuscito a recuperarne altri......

Se sai dove reperirne di nuovi io ho già tutti gli altri pezzi....

Sabato ci siamo incrociati sulla strada verso Geremeas...noi tornavamo ....tu andavi.....
ma quand'è che ti fai un'altro giretto con noi?
Saluti
Spisty
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Antonio1460
Utente Esperto


Numero di messaggi : 563
Data d'iscrizione : 10.12.09

MessaggioTitolo: Re: Compressore "fatto in casa"   Lun 13 Dic 2010 - 14:45

Ciao Pisty70, il chiodo non lo avevo notato e anzi visto che me lo hai fatto notare: Taglia almeno la punta!
Dai che scherzo, però tagliala....
Antonio

P.s. hai un pm
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
celestino
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 767
Data d'iscrizione : 24.06.10
Età : 53
Località : Foggia

MessaggioTitolo: Meccanismo   Dom 2 Set 2012 - 17:28

Tutto il meccanismo è ben fatto, simpatico ed utile, avrei una perplessità comunque in merito: Conescendo bene quel motore di compressore per frigo, vorrei sapere da chi ne abbia fatto un uso prolungato di quel sistema di compressore, se il tutto funziona sempre bene nel tempo, perchè questa domanda; Con il funzionamento normale da frigorifero il circuito è a circuito chiuso, quindi nulla entra e nulla esce, con il funzionamento a compressore fatto in casa per aria compressa, c'è un continuo passaggio di aria la quale rimane costantemente sotto pressione nell'involucro del compressore, perchè quello che si vede dall'esterno sarebbe il serbatoio mentre il pistone con le due valvole sta all'interno del tutto, l'involucro che è un serbatoio quindi si comporta come un vero serbatoio in piccolo di un normale compressore il quale successivamente trasferisce l'aria al serbatoio aggiuntivo, domanda : Dove si forma la condensa ? In teoria dovrebbe formarsi nel serbatoio (piccolo) e cioè nel compressore, questa condensa se non viene svuotata si emulsiona con l'olio aumentando il volume dello stesso e pregiudicando il funzionamento a lungo termine. Saluti e fatemi sapere by Celestino !!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
COBRA
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 2535
Data d'iscrizione : 27.11.11
Età : 28
Località : Rovigo

MessaggioTitolo: Re: Compressore "fatto in casa"   Dom 2 Set 2012 - 19:02

in effetti... scratch
mio padre ha fatto una macchina per fare il vuoto (serve a fare le ali degli aeromodelli in vetroresina) e in effetti ha due barattoli che uno contiene l'olio che ricircola nel motore per raffreddarlo/lubrificarlo e uno fa da filtro per l'aria aspirata dal motore...

poi ha un vuotostato che regola il tutto e quindi non funziona sempre, ma solo quando la pressione e' sopra un certo valore...
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente https://www.facebook.com/BikerCobra
Antonio1460
Utente Esperto


Numero di messaggi : 563
Data d'iscrizione : 10.12.09

MessaggioTitolo: Re: Compressore "fatto in casa"   Lun 3 Set 2012 - 6:38

La maggior parte della condensa si forma nel serbatoio grande dove avviene l'espansione maggiore sia in fase di carico che soprattutto di scarico.
Nel corpo compressore è molto ridotta la formazione di condensa.
Un amico sta usando un compressore così fatto (sempre dal sottoscritto) da più di 25 anni, aggiunge solo un po' d'olio ogni tanto (certo l'uso non è intensivo però.... Sono rimasto stupito perchè avendolo perso di vista neanche mi ricordavo più di averlo fatto!)
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
profeta
Utente Medio
avatar

Numero di messaggi : 82
Data d'iscrizione : 01.08.08
Età : 49
Località : JESI (AN)

MessaggioTitolo: Re: Compressore "fatto in casa"   Dom 17 Nov 2013 - 8:09

Questo è il mio ha circa 15 anni e và che è una bomba anche qui poca spesa e tanta resa .  SALUTI .  Very Happy                                                                                                  
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
sergej
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 460
Data d'iscrizione : 20.04.09
Età : 60
Località : Castelraimondo - MC

MessaggioTitolo: Re: Compressore "fatto in casa"   Lun 18 Nov 2013 - 17:48

E vabbe', vi faccio vedere anche quello che ho modificato io. Evitare commenti ironici, grazie.



Recupero di un vecchissimo 10lt, credo anni '70, con motore bruciato e pezzi di ricambio
introvabili. Il motore applicato era di un condizionatore.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Biagio X
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 277
Data d'iscrizione : 11.02.13
Età : 51
Località : Prato

MessaggioTitolo: Re: Compressore "fatto in casa"   Mar 19 Nov 2013 - 7:18

sergej ha scritto:
Evitare commenti ironici, grazie.
Question 
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
COBRA
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 2535
Data d'iscrizione : 27.11.11
Età : 28
Località : Rovigo

MessaggioTitolo: Re: Compressore "fatto in casa"   Mar 19 Nov 2013 - 8:40

Biagio X ha scritto:
sergej ha scritto:
Evitare commenti ironici, grazie.
Question 
infatti di quelli messi finora il tuo e' l'unico la cui bombola e parte dell'impianto siano di un vero compressore... quali commenti ironici dovremmo fare?
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente https://www.facebook.com/BikerCobra
sergej
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 460
Data d'iscrizione : 20.04.09
Età : 60
Località : Castelraimondo - MC

MessaggioTitolo: Re: Compressore "fatto in casa"   Mar 19 Nov 2013 - 8:58

COBRA ha scritto:
Biagio X ha scritto:
sergej ha scritto:
Evitare commenti ironici, grazie.
Question 
infatti di quelli messi finora il tuo e' l'unico la cui bombola e parte dell'impianto siano di un vero compressore... quali commenti ironici dovremmo fare?
Per esempio per l'esecuzione molto grossolana, ma meglio di così non
riesco.
Ciao.
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
celestino
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 767
Data d'iscrizione : 24.06.10
Età : 53
Località : Foggia

MessaggioTitolo: Re: Compressore "fatto in casa"   Lun 6 Gen 2014 - 12:11

Il problema credo debba essere la condensa per alcuni tipi di motore, in merito aggiungo delle foto ed un articolo trovato su internet, by Celestino !!!







L’ho aperto per Voi ! ! ! !

Penso che pochi di noi hanno avuto la voglia l’attrezzatura o il coraggio di aprire un motore di frigorifero…..Io l’ho fatto per voi ! La curiosità di sapere quale diavoleria si celasse dentro il contenitore nero, una domenica in cui non avevo voglia di fare modellismo ed un flessibile hanno fatto il resto.
Dunque occhiali e guanti protettivi prima di tutto, poi come i pellerossa ho tolto lo scalpo….foto comp1
Come si puo’ notare nella foto1 il motore e’ un motore a pistone con tanto di biella ed albero motore !!!!! I supporti del motore sono 3 molle che garantiscono l’assenza di vibrazioni esterne e quindi una buona silenziosita’, come si nota a dx del motore c’e’ un tubicino questa e’ l’aspirazione mentre in basso a sx la serpentina e’ lo scarico.
Va da se’ che i compressori per aerografo hanno l’aspirazione che pesca all’esterno ed ecco perche’ non si ha il fenomeno della condensa dell’olio, quindi se si vuole costruire un compressore che sia come prestazioni uguale a quelli in commercio coraggio bisogna aprirlo, prolungare all’esterno l’aspirazione e richiuderlo (per richiuderlo bastera’ un bel cordone di colla al silicone in quanto nella “boccia” non si ha nessuna pressione ed inoltre a che ci siete prevedete un foro a circa 4 o 5 cm a partire dalla base il suddetto foro servira’ da “spia” livello olio ovvio che il foro dovra’ essere corredato di vetro trasparente, oppure un pezzettino di plastica e’ lo stesso, incollata col solito silicone. Sempre nella stessa foto si puo’ notare l’avvolgimeno del motore elettrico ad induzione che muove l’albero motore ma allora a che serve l’olio ? L’olio serve a lubrificare tutta la meccanica e come vedrete nelle foto seguenti la biella é scomponibile e ha una vera bronzina, l’albero motore ha una fresatura elicoidale ed un foro che permette di lubrificare sia il supporto di banco sia tutto il resto !!!!
Nella foto comp2 si nota la testata ancora l’aspirazione, il motore elettrico e la cannula cromata che assicura una perfetta lubrificazione e cioe’ quando il motore e’ in moto si crea un risucchio che aspira l’olio e lo distribuisce dappertutto. Nella foto comp3 la testata in bella vista, il motore elettrico, il carter con l’olio al fondo e sono perfettamente visibili i fori che supportano il tutto. Nella foto comp4 ho levato il coperchio della testa ed ecco la valvola lamellare di aspirazione….. Nella foto comp5 il cielo del pistone no coment anzi uno solo ad occhio penso che la cilindrata sia circa 15 cc…. Nella foto comp6 vi sfido a riconoscere cos’e’!!!!!! Si puo’ notare anche la bronzina nel piede della biella ecco perche’ i motori di frigorifero durano decine di anni !!!!! La loro meccanica non ha nulla da invidiare ad un motore modellistico !
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Vixt
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 3352
Data d'iscrizione : 23.06.08
Età : 42
Località : Sassari

MessaggioTitolo: Re: Compressore "fatto in casa"   Mer 8 Gen 2014 - 20:19

Bel lavoretto! queste foto mi tolgono un sacco di curiosità! cheers 
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
celestino
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 767
Data d'iscrizione : 24.06.10
Età : 53
Località : Foggia

MessaggioTitolo: Re: Compressore "fatto in casa"   Gio 16 Gen 2014 - 18:35

Quindi se si collega l'aspirazione all'esterno del contenitore; non si crea più eventuale condensa e pressione nell'involucro, mentre a circuito chiuso come è di concepimento, il gas freon essendo sempre lo stesso non crea condensa però mantiene il tutto sotto costante pressione, saluti by Celestino !!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Domaschio
Nuovo Utente


Numero di messaggi : 7
Data d'iscrizione : 19.05.14

MessaggioTitolo: Compressore "fatto in casa"    Ven 6 Giu 2014 - 20:47

Ottima l'idea ,complimenti .
Mi chiedevo quante atmosfere puo' sopportare la bombola di estintore ?
Ciao
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
celestino
Utente Esperto
avatar

Numero di messaggi : 767
Data d'iscrizione : 24.06.10
Età : 53
Località : Foggia

MessaggioTitolo: Re: Compressore "fatto in casa"   Gio 2 Ott 2014 - 21:34

La bombola di un estintore regge perfettamente i 10 bar e sicuramente molti di più, by Celestino !!!
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Compressore "fatto in casa"   

Tornare in alto Andare in basso
 
Compressore "fatto in casa"
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Portatarga fatto in casa!
» Compressore "fatto in casa"
» Assorbi odori da casa
» dubbi su ravvivante e protezione
» rimozione attack

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Forum Tecnico :: Modifiche Artigianali-
Andare verso: